Ricerca avanzata
Home Catalogo Letteratura e critica letteraria

Letteratura e critica letteraria

Vi proponiamo 255 libri

Pistoia in parole
Passeggiate con gli scrittori in citt e dintorni

Autore:  Claudio Panella, Stefano Tubia
A cura di  Alba Andreini
Introduzione di  Roberto Carifi

Collana:  Citta' firmate (1)

Un libro da leggere e insieme una guida da portarsi dietro, per attraversare la citt e i suoi dintorni in compagnia degli scrittori che li hanno abitati, descritti, reinventati: cinque itinerari per camminare conoscendo e conoscere camminando. Cinque itinerari per ...


L'immagine dei luoghi
Studi letterari dal Barocco al Novecento

Autore:  Antonella Di Nallo

Collana:  Letteratura italiana (23)

Il filo che lega questi saggi una riflessione sulla funzione che in diverse epoche l'immagine assume nella creazione letteraria, sia come motore nell'elaborazione mitopoietica dei testi sia come chiave di lettura privilegiata per l'interpretazione del senso della scrittura. Tra luoghi reali e ...


Per Francesco Orlando
Testimonianze e ricordi

Autore:  aa.vv.
A cura di  Davide Ragone

Collana:  fuori collana (0)

Hanno scritto per Francesco Orlando: Stefano Brugnolo, Davide Ragone, Francesco Fiorentino, Gianni Iotti, Luciano Pellegrini, Sergio Zatti, Andrea Accardi, Guido Accascina, Roberto And, Alberto Arosio, Valentino Baldi, Anna Benedetti, Mariolina Bertini, Piero Boitani, Antonio Carlini, ...


I nomi non importano
Funzioni e strategie onomastiche nella tradizione letteraria italiana

Autore:  Leonardo Terrusi

Collana:  Nominatio. Collana di Studi Onomastici (7)

A dispetto del titolo, ispirato a un'affermazione di Italo Calvino sui nomi delle sue Citt invisibili, la convinzione che muove questo libro che i nomi propri molto importino in un testo letterario. Il paradosso vuol mettere in rilievo il ruolo che nel volume assegnato a strategie ...


L'arte compiuta del viver bene
L'oratoria sacra di Cornelio Musso (1511-1574)

Autore:  Maria Teresa Girardi

Collana:  Res litteraria (9)

Esercitata a partire dai primi anni trenta del Cinquecento da diversi pulpiti d'Italia, particolarmente nella Roma farnesiana di Paolo III, poi ancora di Pio IV e del giovane Carlo Borromeo, l'oratoria sacra in lingua volgare del conventuale piacentino Cornelio Musso (1511-1574), vescovo di ...