Ricerca avanzata
Home Catalogo Cinema

Cinema

Vi proponiamo 80 libri

  • Prima
  • Precedente
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • pag 15/16

    Il colore e la composizione filmica
    Autore:  Luca Venzi

    Collana:  Scritture della visione (10)

    Siamo naturalmente del tutto certi che vi siano sempre i colori nel cinema a colori, più o meno chiari o scuri, più o meno accesi o sfumati, più o meno fedeli ai colori della vita. Ma il colore? Il colore in quanto tale, inteso come valore visivo e concettuale utilizzabile dal film in ...


    Interpretazione tra mondi
    Il pensiero figurale di David Lynch

    Autore:  Pierluigi Basso Fossali

    Collana:  La Piazza Universale (6)

    Seconda edizione riveduta, ampliata e aggiornata Il cinema di Lynch apre dei mondi che chiedono di essere esplorati. Questo libro è una ricognizione ininterrotta di questi universi filmici, ne traccia una mappa e cerca di avvistare i loro "orizzonti affettivi", anche quando si presentano più ...


    Terrence Malick
    Mitografie della modernità

    Autore:  Francesco Cattaneo

    Collana:  Galleria (6)

    I referenti del cinema di Malick sono i racconti fondativi come l'Iliade e la Bibbia; sono le icone (James Dean) e i mitologemi americani (filosofici, letterari, pittorici, cinematografici); sono gli spiriti della filosofia occidentale (Eraclito e i "fisiologi" greci, Heidegger) e, in misura ...


    Matrix and the City
    Il corpo ibrido nel cinema e nella cultura visuale

    Autore:  Francesca De Ruggieri

    Collana:  La Piazza Universale (5)

    Il cinema rappresenta da sempre immagini di corpi umani ibridati con la tecnologia: da Tempi moderni di Chaplin a Tetsuo di Tsukamoto, da Metropolis di Lang a Videodrome di Cronenberg, il cinema ci mostra gli effetti sul corpo dell'interazione fra umani e macchine, all'interno degli scenari di ...


    Carta pellicola
    Scrittori e scritture nel cinema di François Truffaut

    Autore:  E. Alberione, M. Marchelli, G. Olla, R. Salvatore

    Collana:  Galleria (5)

    Pensiamo che Truffaut non abbia mai smesso di essere un critico, un po' perché non ha mai davvero interrotto la scrittura critica, un po' perché nei suoi film si avverte "la naturale prosecuzione della militanza critica", un po' perché il cinema in mano sua è una palese continuazione con altri ...


  • Prima
  • Precedente
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • pag 15/16