Ricerca avanzata
Home Le Collane Segni del pensiero (7) 978-884672072-6
Libro cartaceo
€ 15,00 € 12,75
Sconto -15 %

Esperienza e Percezione

Percorsi nella Fenomenologia

Autore/i: Charles Sanders Peirce
A cura di: Maria Luisi
Introduzione di: Maria Luisi

Collana: Segni del pensiero (7)

Pagine: 216
Formato: cm.14x21
Anno: 2008
ISBN: 978-884672072-6

Stato: Disponibile
  • Descrizione

Nel 1902 Charles Peirce, dopo più di trent'anni di ricerca filosofica, creò una nuova disciplina che pose a fondamento di tutto il suo pensiero: la fenomenologia. A questa scienza spetta il compito di osservare tutto ciò che giunge davanti alla mente e rintracciare i suoi elementi universali. Solo a partire dalla fenomenologia è possibile costruire una filosofia solida e sempre sulla fenomenologia deve essere fondata la logica, che fu l'interesse primario degli studi di Peirce. Questa antologia raccoglie alcuni scritti che il padre del pragmatismo dedicò all'analisi dell'esperienza; si tratta di testi in gran parte inediti che vogliono mostrare un lato meno conosciuto del grande filosofo americano, il quale si occupò di vissuti e percezione con lo stesso rigore con il quale studiò la logica dei relativi. Non si tratta però di due facce contraddittorie di un pensatore poco sistematico: al fondo delle ricerche fenomenologiche si trova la stessa domanda sulla natura autentica della realtà che aveva dato origine alla semiotica; per questo le discipline si intersecano e molti temi di logica e matematica contribuiscono all'osservazione dell'esperienza. Allo stesso tempo emerge anche un tratto caratteristico della filosofia peirceiana, vale a dire quello di essere in perenne ricerca, senza mai accontentarsi di soluzioni provvisorie. Per questo motivo i testi seguono un ordine cronologico dal quale traspare il lavoro di correzione continua, unica via possibile per raggiungere in the long run la verità.