Ricerca avanzata
Home Le Collane philosophica

philosophica

logo


comitato scientifico

Leonardo Amoroso, Paolo Cristofolini,
Adriano Fabris, Alfonso M. Iacono, Stefano Perfetti

vedi anche la collana parva philosophica

Recensione  Video/Booktrailer

L'ironista nella botte
Søren Kierkegaard e la ricezione di Enten – Eller

Autore:  Andrea Scaramuccia

Collana:  philosophica (32)

Uno scrittore che "gioca a nascondino" con la sua stessa produzione letteraria, pseudonimi che interagiscono come in un teatro di marionette il cui burattinaio si defila dissolvendosi nel buio dietro le quinte, autori ed editori che si scambiano i ruoli, che si recensiscono, che inscenano ...


Le idee e le cose
La teoria della percezione di Descartes

Autore:  Elisa Angelini

Collana:  philosophica (31)

A quali condizioni la percezione è una rappresentazione della realtà e non una semplice finzione della mente o un sogno? Interprete privilegiato della rottura con il paradigma della somiglianza tra idee e cose che aveva lungamente garantito al pensiero un legame rassicurante con il mondo, agli ...


Retorica e potere
Una lettura del Gorgia di Platone

Autore:  Alessandra Fussi

Collana:  philosophica (30)

Nel Gorgia Socrate sminuisce la retorica: non è arte, ma attività parassitaria che adula i potenti come un servo il padrone. I suoi interlocutori invece ne esaltano l'efficacia: penetrando nelle anime degli ascoltatori, il retore le plasma a piacere, genera consenso, e dispone così di un potere ...


Friedrich Hölderlin
Tra illuminismo e rivoluzione

Autore:  Laura Anna Macor

Collana:  Philosophica (29)

Il motivo politico nel pensiero di Friedrich Hölderlin è stato sollevato all'attenzione della ricerca verso la fine degli anni '60 e ha goduto di un interesse pressoché esclusivo per tutto il decennio seguente, animato da accese dispute sul presunto giacobinismo dell'autore. La ricezione della ...


Ineffabilità
Logica, etica, senso del mondo nel Tractatus di Wittgenstein

Autore:  Gabriele Tomasi

Collana:  philosophica (28)

Perché Wittgenstein attribuisce un senso etico a un libro che riguarda le condizioni della raffigurazione del mondo? Perché considera la comprensione della natura della logica e della proposizione rilevante anche per il modo in cui guardiamo al senso e al valore del mondo? Che cosa collega ...