Ricerca avanzata
Home Le Collane philosophica

philosophica

logo


comitato scientifico

Leonardo Amoroso, Paolo Cristofolini,
Adriano Fabris, Alfonso M. Iacono, Stefano Perfetti

vedi anche la collana parva philosophica

Recensione  Video/Booktrailer

The fabric of being
Bene, realtà e immaginazione in Iris Murdoch e nell’etica contemporanea

Autore:  Maria Silvia Vaccarezza

Collana:  philosophica (164)

Poco nota in Italia, prevalentemente per i suoi romanzi più che per il suo contributo filosofico, Iris Murdoch rappresenta una voce importante e singolare all’interno del coro dei filosofi britannici che, intorno alla metà del secolo scorso, grazie a una rilettura di Wittgenstein e ...


Genealogia della mimesis
Fra mimesis antica e imitatio rinascimentale

Autore:  Federico Di Santo

Collana:  philosophica (163)

L’essenza di un concetto è riconducibile alla sua storia, alla diacronia del suo sviluppo? Questo libro muove da una risposta fermamente negativa a tale domanda, nella convinzione che, laddove istanze ideologiche o morali agiscano nel modificarlo, la sua storia diventi la storia ...


Qualcosa del corpo
Nietzsche e la scena dell’anima

Autore:  Felice Ciro Papparo
Saggio  Bruno Moroncini

Collana:  philosophica (162)

«l’anima è qualcosa del corpo», aveva detto Aristotele nel suo trattato sull’anima; «anima è solo una parola per un qualcosa del corpo», replicherà Nietzsche nel suo Za­rathustra.
Il libro si propone, attraversando ...


«Scientia humana» e «scientia divina»
Conoscenza del mondo e conoscenza di Dio

A cura di  Giancarlo Garfagnini, Anna Rodolfi

Collana:  philosophica (162)

Quali sono i confini della conoscenza umana? È possibile per l’uomo conoscere Dio? In che modo l’uomo conosce il mondo? Nel pensiero medievale, le risposte a questi interrogativi s’inseriscono in un orizzonte concettuale caratterizzato da un’ontologia fondata ...


Anamnesi e conoscenza in Platone
Autore:  Valerio Meattini

Collana:  philosophica (161)

La reminiscenza è l’argomento su cui Platone costruisce la sua teoria della conoscenza e chiarisce la sua concezione della verità come quel che già sempre deve essere (ri)conosciuto. La perfetta convenienza del vero con la nostra intelligenza rende ...